Ristori quater, sindacati: molti agenti di commercio ancora esclusi

Chiesto un nuovo confronto con il Governo. Va superata la logica dei codici Ateco ed occorre dare un sostegno a tutti gli agenti che in un periodo ampio hanno subito perdite.

“Bene l’estensione agli agenti di commercio, nei codici Ateco indicati, del contributo a fondo perduto. È un primo passo, ma gli agenti lavorano trasversalmente su più settori. Restano, quindi, molti operatori che non sono stati compresi”: è la valutazione di Fnaarc, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs, Ugl Terziario e Usarci, sul Decreto Ristori quater.

“Il nostro impegno prioritario – sottolineano Fnaarc, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs, Ugl Terziario e Usarci – è far giungere i Ristori a tutti gli Agenti e Rappresentanti di commercio, Agenti in attività finanziaria, Collaboratori e Consulenti finanziari che hanno subito perdite. Chiediamo perciò, nello spirito di collaborazione già riscontrato di recente con il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, che si possa avviare un nuovo tavolo di confronto: l’obiettivo è quello di andare oltre la logica dei codici Ateco e di considerare un periodo più ampio per il calcolo del calo di fatturato, non certamente solo aprile sull’aprile dell’anno precedente. Gli agenti di commercio, oltretutto, percepiscono le provvigioni in maniera differita rispetto ai fatturati acquisiti e il calcolo aprile su aprile non corrisponde alla realtà delle perdite”.

“La nostra categoria, che ha un ruolo essenziale per la ripresa dei consumi e l’attività, in particolare, delle piccole e medie imprese – concludono Fnaarc, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs, Ugl Terziario e Usarci – risente in tutta la sua gravità degli effetti fortemente negativi di questo 2020. Occorrono immediati interventi di sostegno”.

Quota 100, i sindacati inviano una nuova richiesta di chiarimenti al Ministro Di Maio

Le organizzazioni sindacali che rappresentano gli agenti e i rappresentanti di commercio hanno scritto nuovamente all’On. Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, all’On. Claudio Durigon, Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, all’On. Claudio Cominardi, Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, all’On. Andrea Giaccone, Presidente XI Commissione Lavoro della Camera e al Senatore Nunzia Catalfo, Presidente XI Commissione Lavoro del Senato, con riferimento alla precedente istanza inviata lo scorso 25 febbraio, per rinnovare la richiesta di poter ricevere un riscontro in ordine alle criticità operative che si rilevano nell’applicazione della normativa riguardante la forma di pensione anticipata “Quota 100” da parte degli agenti di commercio che, ancora ad oggi, si vedono penalizzati dal poter beneficiare del trattamento pensionistico introdotto quest’anno.

Leggi tutto

Meeting a Treviso: Agenti di Commercio e fatturazione elettronica

Clicca per ingrandire

A breve scatta l’OBBLIGO DI LEGGE per la FATTURAZIONE ELETTRONICA per gli AGENTI DI COMMERCIO!

Il 25 settembre ore 9.15 a Villa Giovannina (TV),  Agenti Treviso con il supporto di UILTuCS- Agenti Senza Confini organizza un incontro SPECIFICO per i Rappresentanti di Commercio per fare il punto
su tutto ciò che c’è da sapere e fare sulla FATTURA ELETTRONICA.

Relatore il dottor Massimo Vendramin, Commercialista fiduciario e di riferimento dell’Associazione già autore di numerosi interventi nei temi fiscali di maggior interesse per gli Agenti di Commercio.

Per raggiungere la massima efficacia e anche al fine di rispondere ai vostri dubbi e alle vostre domande, il meeting sarà a numero chiuso.

Per info ed iscrizioni clicca qui

Agenti: la categoria chiede (e fa) qualcosa di più

Ho un sogno: che il lavoro del consulente commerciale non sia più solo appannaggio degli “scappati di casa” e di coloro che hanno fallito negli altri settori lavorativi, ma diventi, come naturalmente è, una professione ambita perché principio e fine (alfa e omega) di ogni attività economica.
Da qui nasce l’attività sulle coscienze degli attori coinvolti, di relazioni e di lotta per dare la necessaria centralità agli agenti di commercio (e a chi in generale si occupa di vendite); attività che ci ha portato negli anni a incrociare le eccellenze nel campo della formazione alle vendite in Italia, con l’obiettivo di dare autorevolezza, valore sociale e collettivo alla professione del commerciale/venditore per il rilancio dell’Italia e del made in Italy nel mondo.

Leggi tutto