PEC inattive: Il Giudice del Registro le cancella d’ufficio

Facendo seguito all’avviso con cui lo scorso 8 febbraio la Camera di Commercio di Milano invitava le imprese a comunicare un nuovo indirizzo PEC in sostituzione di quello già iscritto ma inattivo, il Giudice del Registro ha disposto la cancellazione d’ufficio della revoca o cessazione degli indirizzi PEC relativi a 20.559 imprese e società che non hanno provveduto all’adempimento richiesto.

Leggi il seguito

Enasarco: Sottoscritta convenzione per lo scambio dati con Inps

Fondazione Enasarco e Inps hanno sottoscritto un’importante convenzione per favorire l’attività di vigilanza ispettiva svolta da entrambi gli enti previdenziali. Tale accordo, in particolare, prevede lo scambio di dati e informazioni circa le iscrizioni, nei rispettivi archivi, dei soggetti tenuti all’obbligo assicurativo. Questi dati verranno inoltrati con cadenza periodica annuale e saranno trasmessi in modalità SFTP secondo le linee guida dell’Agenzia per l’Italia Digitale.

La convenzione avrà durata triennale e potrà essere rinnovata, di comune intesa, entro tre mesi dalla data di scadenza. I 12 articoli dell’accordo sono propedeutici al rafforzamento dell’attività ispettiva svolta dalla Fondazione, che riesce a svolgere un’adeguata azione deterrente – circa il rispetto degli obblighi di iscrizione e contribuzione Enasarco – grazie a un lavoro di intelligence, svolto sia dalla sede centrale sia da quelle periferiche, basato soprattutto sull’incrocio e l’analisi dei dati.

INPS: artigiani ed esercenti attività commerciali: contribuzione per l’anno 2017

Nella Gazzetta Ufficiale 300 del 27 dicembre 2011 è stato pubblicato il Decreto Legge 201 del 6 dicembre 2011,introdotto dalla legge di conversione 214, che ha previsto, con effetto dal 1 gennaio 2012, che le aliquote contributive pensionistiche di finanziamento e di computo delle gestioni pensionistiche dei lavoratori artigiani e commercianti (compresi gli agenti di commercio), iscritti alle gestioni autonome dell’INPS, sono incrementate di 1,3 punti percentuali e successivamente di 0,45 punti percentuali ogni anno fino a raggiungere il livello del 24 per cento.

La Circolare 22 del 31 gennaio 2017 regola e chiarisce l’applicazione delle aliquote contributive per il finanziamento delle gestioni pensionistiche dei lavoratori artigiani e commercianti, per l’anno 2017, individua i soggetti che hanno titolo ad agevolazioni contributive o all’applicazione della riduzione del 50% dei contributi dovuti, per coloro che hanno più di sessantacinque anni di età e sono già pensionati presso le gestioni INPS.

Dispone inoltre che per effetto della legge 488 del 23 dicembre 1999, e successive modificazioni ed integrazioni è dovuto un contributo per le prestazioni di maternità stabilito, per gli iscritti alle gestioni degli artigiani e dei commercianti, nella misura di € 0,62 mensili.

Leggi la circolare