Enasarco, graduatoria provvisoria del secondo quadrimestre per le erogazioni straordinarie Coronavirus

L’Enasarco comunica che a partire da oggi, accedendo alla propria area riservata inEnasarco, è possibile visualizzare la collocazione provvisoria della propria richiesta relativa alle erogazioni straordinarie Covid-19.

Concluse le verifiche dei requisiti richiesti, la Fondazione comunicherà l’esito della domanda in base alla graduatoria definitiva e provvederà al pagamento nel limite del budget di spesa previsto per il 2° quadrimestre.

Per tutte le informazioni in merito è possibile consultare la guida pratica o contattare il numero verde gratuito 800.979727.

Enasarco Libera, lettera aperta ai ministeri: “Inerzie e ritardi dei vostri dirigenti”

Lettera aperta ai ministeri competenti. “siamo agenti di commercio e consulenti finanziari, partecipi della Lista Enasarco Libera, impegnati ogni giorno, come milioni di lavoratori, nello svolgimento di un’attività autonoma che si trova esposta da mesi alle conseguenze nefaste e funeste dell’emergenza Coronavirus. Un’emergenza che si è aggiunta in maniera devastante alla crisi strutturale e alle rapide e continue trasformazioni tecnologiche che investono i nostri settori…”

Leggi tutto

“domicilio digitale PEC”, obbligo di regolarizzazione entro il 1° ottobre 2020

Entro il 1 ottobre 2020 tutte le imprese, costituite in forma societaria o individuale (queste ultime attive e non soggette a procedura concorsuale), già iscritte al Registro delle imprese, che non avessero ancora comunicato il proprio indirizzo PEC (ora domicilio digitale), o il cui domicilio digitale sia stato cancellato d’ufficio, o per le quali il proprio domicilio digitale, seppur dichiarato, sia inattivo, dovranno regolarizzare la propria posizione con la relativa comunicazione al Registro delle Imprese competente per territorio, in esenzione dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria.

Leggi tutto“domicilio digitale PEC”, obbligo di regolarizzazione entro il 1° ottobre 2020

Lavoratori autonomi e ritenute “sospese”: istituito il codice tributo per il versamento

I titolari di reddito da lavoro autonomo e di provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione, rappresentanza di commercio e procacciamento d’affari, con ricavi o compensi fino a 400.000 euro nel periodo d’imposta 2019, che non hanno assoggettato a ritenute d’acconto i ricavi e i compensi percepiti nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 e il 31 maggio 2020, possono provvedere al loro versamento tramite modello F24, utilizzando il seguente codice tributo

Leggi tutto