Fattura elettronica semplificata: quale data mettere?

Una sola data sulla fattura elettronica: quella del giorno di effettuazione dell’operazione, che costituisce il riferimento temporale per l’imputazione a periodo dell’Iva dovuta (e che va pertanto riportata anche in fase di registrazione).

Se si tratta di fattura differita emessa in relazione ad operazioni effettuate in giorni diversi (dello stesso mese), occorre indicare quale data il giorno dell’ultima di esse.

Nell’e-fattura non è pertanto necessario specificare la data di emissione, corrispondente al giorno in cui il file è trasmesso al sistema di interscambio, che è rilevata dal sistema stesso.

Leggi tutto

Fattura elettronica alla ricerca di un colpevole

Rimbalzo di responsabilità sui disservizi da fatturazione elettronica. Il sistema messo a punto da Sogei per l’Agenzia delle entrate funziona e nel coro di lamenti e corsa agli screen shot, per dimostrare che la fatturazione elettronica non va, quelli che usano soltanto il sistema made in Agenzia delle entrate pare siano gli unici che inviano fatture lisce come l’olio. Meno bene se la passano i professionisti che hanno scelto alcuni prodotti rispetto ad altri, magari facendosi convincere da super offerte e scontistica sulle singole fatture. Rallentamenti, attese, assistenza inesistente sono alcuni dei problemi urlati sui social e denunciati anche alla redazione di ItaliaOggi.

Leggi tutto

Conservazione delle fatture elettroniche: riepilogo delle norme

Le fatture elettroniche devono essere conservate in modalità elettronica e tale obbligo di conservazione ricade sia sull’emittente della fattura che sul destinatario della stessa. Attenzione va prestata al fatto che qualora sia emessa una fattura elettronica per scelta del venditore / prestatore (es. un contribuente minimo), l’emittente è obbligato a conservare elettronicamente la fattura. Si ricorda a tal proposito che, nell’ambito della piattaforma “Fatture e Corrispettivi”, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione un servizio gratuito che garantisce la conservazione elettronica delle fatture, nel rispetto del D.M. 17.6.2014, previa sottoscrizione di un accordo di servizio da parte del soggetto passivo IVA.

Leggi tutto